Pietro Volpe

DUE BELLE GIORNATE

Due magiche giornate che hanno confermato la validità del progetto.

Visite di controllo cardiologico con elettrocardiogramma alla Mostra del cinema di Venezia! Sembrava davvero un azzardo, una trovata estemporanea e qualcuno, a sentirla, sorrideva quasi fosse l'ennesimo gioco del circo mediatico. Invece, oltre duecento controlli hanno evidenziato che il bisogno della popolazione è sentito e reale.Il Primario e la sua equipe, medici ed infermieri del reparto di Cardiologia dell'Ospedale civile di Venezia, ed i volontari dell'Associazione "Amici del cuore di Venezia", avevano letto giusto. In quel contesto, ma forse in qualunque contesto, l'iniziativa non era fuori luogo.Non è stata una impresa facile, perchè il temporale furente di venerdì sera ha fatto a pezzi il grande gazebo, felicemente installato nel pomeriggio dai volontari. Ci è voluta tutta la caparbietà del Presidente Esposito per convincere a non rinunciare ed a riparare con mezzi di fortuna la struttura e rimettere in funzione le tende. Dentro venivano portate le nuove apparecchiature di ultima generazione, donate dall'Associazione, che richiedevano meticoloso rispetto. Ed il sabato non ha risparmiato scrosci violenti di pioggia a metà giornata, durante i quali il Primario ed i suoi generosi collaboratori hanno resistito, come fanti del Piave, continuando imperterriti l'esecuzione degli accertamenti. Il bello, però, arrivava a fine giornata, quando, per evitare nuove distruzioni, il gazebo veniva completamente smontato per essere rimontato il mattino seguente.  La preziosa attrezzatura medica veniva portata al sicuro e reinstallata il giorno dopo. Sembra tutto facile a dirsi, ma tali faticose operazioni impreviste si svolgevano con la minaccia continua di pioggia che andava e veniva.In tutto questo parapiglia, però, il servizio diagnostico è stato sempre garantito con professionalità, gentilezza, simpatia. Si dice che le difficoltà a volte possono stimolare le energie migliori. Così è stato in questo caso, per chi ha avuto modo di essere vicino agli operatori, si è accorto di come, nonostante tutto, si agisse in un clima di serenità, con sincera consapevolezza dell'importante servizio e con simpatico rapporto di collaborazione. Molti sacrificavano così la giornata di riposo, c'era anche chi aveva fatto il turno di notte e continuava l'attività senza lamentarsi. Il Primario ha trascorso le intere due giornate con meticolosa puntualità, dimostrando inoltre ottime capacità organizzative anche nell'attività di campeggio, cui non si è sottratto, impegnandosi in prima persona nello smontaggio del gazebo. La simpatia, le spiritose battute,la serenità conviviale di fine giornata, quando il gruppo si è riunito a conclusione dei lavori, ha confermato quanto da tempo gli "Amici del cuore" vanno sotenendo, IL DONO VOLONTARIO è una ottima medicina anche per chi lo offre, non solo per chi lo riceve. Al di là di ogni facile retorica, l'iniziativa ha evidenziato comunque buoni risultati e quindi si progetta di riproporla con le necessarie migliorie logistiche.

 

 

IL FILM PIU' BELLO

Sono stato alla Mostra del cinema del Lido di Venezia. Nel garden, l'Associazione "Amici del cuore di Venezia", assieme alla equipe di Cardiologia dell'Ospedale Civile di Venezia, hanno allestito un gazebo dove di effettuavano controlli cardiologici gratuiti.

Ho visto i volontari ostinati rimettere in piedi il gazebo frantumato dal fortunale di venerdì notte.

Ho visto medici ed infermieri prodigarsi tra scrosci di pioggia battente per effettuare centinaia di elettrocardiogrammi. Era il loro turno di riposo ed alcuni avevano fatto il turno di notte. Ho visto il Primario trascorrere il sabato e la domenica con il suo gruppo e la sera lavorare con i volontari per mettere al sicuro il gazebo. Ho visto il volto sorpreso e felice delle molte persone che hanno usufruito delle prestazioni. Ho visto tanta professionalità e passione nell'offrire un utile servizio gratuito. Molti spettatori si affrettavano per accedere alle diverse sale, ma il film più bello, sono certo, l'ho visto io.

 

SILVANO VISENTIN

Si sono svolte, all'interno degli spazi allestiti per la mostra del cinema di Venezia, nei giorni di sabato 2 e domenica 3 settembre, due giornate dedicate alla prevenzione delle malattie cardiache. Con la presenza del Primario della Cardiologia dei Venezia, di medici e personale infermieristico del reparto, tutti a titolo volontario non retribuito, sono sti effettuati, gratuitamente, all'interno di un gazebo collocato dalla nostra associazione, elettrocardiogrammi alla popolazione che si è presentata.

L'iniziativa ha riscosso grande successo in quanto, nelle due giornate, sono stati effettuati oltre 250 accertamenti anche con l'aiuto dei volontari della nostra associazione che hanno assistito il personale medico dal punto di vista organizzativo.

Iniziative di questo tipo sono svolte periodicamente, soprattutto presso gli ambulatori della Cardiologia dsi Venezia, e vengono annunciate a mezzo stampa.

In base alla legge regionale di cui all'oggetto pubblichiamo i dati obbligatori dell'anno 2017:

totale entrate 29.299,72 euro di cui 9.497,26 euro dal 5 per mille

costi di gestione pari al 25%

costi per la raccolta fondi pari al 12%

Nessuna entrata derivante da contributi pubblici o da convenzioni

 

 

Con riferimento all'articolo pubblicato il giorno 19 marzo 2018, contenete l'ordine del giorno, poniamo l'attenzione sulla convocazione dell'assemblea di cui all'oggetto che avverrà giovedì 19 aprile in prima convocazione alle ore 8 ed in seconda convocazione ALLE ORE 15 presso la Biblioteca San Domenico all'interno dell'Ospedale Civile Ss. Giovanni e Paolo al primo piano accedendo dallo scalone di fronte al bar.

Vi aspettiamo numerosi.

Sabato 14 aprile dalle ore 9.00 alle ore 12.30, presso gli ambulatori della Cardiologia dell'Ospedale Civile di Venezia, si è svolta la giornata della cardiologie aperte durante la quale il Primario della Cardiologia di Venezia, Dott. Giuseppe Grassi, con la preziosissima e qualificata collaborazione della Sua equipe, ha eseguito 120 elettrocardiogrammi a persone che si sono presentate presso gli ambulatori.

La nostra Associazione ha contribuito in maniera fattiva sia all'organizzazione dell'evento, sia alla gestione della logistica necessaria all'accoglienza delle persone che hanno chiesto di usufruire di questa opportunità che, ci piace sottolineare, era totalmente gratuita come totalmente volontaria è stata la partecipazione del personale della Cardiologia dell'Ospedale.

Alla fine della mattinata, intensa ma ordinata, abbiamo potuto, in collaborazione con la struttura medica, sintetizzare i risultati della giornata.

Quasi tutti gli accertamenti eseguiti hanno evidenziato situaziuoni cardiologiche normali; ci sono stati altrsì dei casi in cui l'ECG ha richiesto ulteriori indagini che sono state effettuate, seduta stante, dal Primario e che in alcuni casi hanno evidenziato patologie importanti. Si è infatti proceduto ad un ricovero urgente, ad un ricovero programmato per il lunedì successivo, alla messa in terapia di una persona che non sapeva assolutamente di avere questa necessità, all'aggiustamento di terapie in corso ed infine alla programmazione di esami più approfonditi come ad esempio l'ECG sotto sforzo.

Se guardiamo i risultati di questi accertamenti si evidenzia come l'attività svolta sia importantissima alla fine della prevenzione degli esiti delle malattie cardiovascolari; è chiaramente indispensabile che queste giornate possano ripetersi con regolarità e speriamo che il messaggio inviato relativamente alla prevenzione sia stato chiaro. Ognuno di noi può consapevolmente sottoporsi a questi semplici esami e verificare il suo stato di salute.

L'Associazione Amici del Cuore di Venezia sarà sempre sensibile e disponibile ad iniziative come queste e pronta a collaborare con chi le potrà organizzare.

 

Nel mese di maggio, dal giorno 14 al giorno 18 dalle ore 17 alle ore 19, si terrà presso l'auletta didattica, di fronte al bar, dell'Ospedale Civile Ss. Giovanni e Paolo, un corso di formazione per volontari di corsia del reparto di Cardiologia. Il corso sarà tenuto da medici, infermieri e personale del reparto di Cardiologia con la collaborazione di volontari della nostra Associazione Amici del Cuore di Venezia.

Il corso, completamente gratuito, consente di apprendere alcune fondamentali nozioni e le semplici ma rigorose regole per avvicinare i pazienti ricoverati nel reparto di Cardiologia dell'Ospedale Civile di Venezia e offrire loro, a titolo volontario, sostegno psicologico ed aiuto materiale.

Al corso verranno ammesse le persone maggiorenni che faranno richiesta all'associazione compilando un apposito modulo e che saranno ritenute idonee ed i parenti di ex pazienti del reparto di Cardiologia. Il numero massimo di partecipanti sarà di 20 persone.

A fine corso l'idoneità di ciascun partecipante sarà valutata da una apposita commissione.

Chi fosse interessato a pertecipare è pregato di telefonare ai cellulari 3400060633 oppure 3475580200 oppure recandosi presso la sede dell'associazione situata all'interno del reparto di Cardiologia il martedì od il giovedì dalle ore 15 alle ore 18 oppure su appuntamento telefonico.

 

v.p.

Il giorno di sabato 14 aprile 2018, dalle ore 9 alle ore 12, si svolgerà presso gli ambulatori situati al piano terra, di fronte al pronto soccorso, dell'Ospedale Civile Ss. Giovanni e Paolo di Venezia, l'iniziativa "cardiologie aperte" realizzata con la collaborazione dell'U.O. di Cardiologia diretta dal Dott. Giuseppe Grassi. Durante la mattinata verrà effettuata, gratuitamente, l'esecuzione di un elettrocardiogramma, la misurazione della pressione arteriosa ed una breve anamnesi cardiologica.

Il risultato, a chi fosse interessato, oltre ad essere consegnato cartaceamente verrà inserito online in un sistema denominato "Bancomheart" (una card simile al bancomat) che conterrà le credenziali personali uniche ed indecifrabili le quali consentiranno l'accesso su qualunque dispositivo (computer, tablet, cellulare) al fine di visualizzare i risultati dell'accertamento in qualsiasi momento, su consenso del paziente, anche dal proprio medico curante od occasionale.

Durante la mattinata saranno presenti, oltre al personale del reparto di Cardiologia, alcuni volontari dell'Associazione Amici del Cuore di Venezia per l'assistenza logistica delle persone che intendano avvalersi del servizio offerto.

L'evento è aperto a tutta la popolazione.

 

v.p.

Viene convocata per il giorno di giovedì 19 aprile in prima convocazione alle ore 8 ed in seconda convocazione ALLE ORE 15, nella sala della Biblioteca San Domenico all'interno dell'Ospedale Civile Ss. Giovanni e Paolo, l'assemblea annuale degli associati per l'approvazione del bilancio 2017 con il seguente ordine del giorno:

saluto all'assemblea da parte del Primario del Reparto Cardiologia Dott. Giuseppe Grassi;

lettura della relazione del Consiglio Direttivo da parte del Presidente;

lettura del bilancio consuntivo 2017 da parte del Tesoriere;

lettura della relazione dei Revisori dei Conti;

approvazione del bilancio 2017 da parte dell'assemblea;

lettura del bilancio di previsione 2018;

approvazione del bilancio di previsione 2018 da parte dell'assemblea;

varie ed aventuali.

Per poter partecipare al voto è necessario essere in regola con il versamento della quota annuale di iscrizione all'associazione pari a 20 euro.

Si auspica la presenza di un numero elevato di associati soprattutto per il proseguimento dell'attività dell'associazione a favore dei cardiopaticii veneziani.

 

Sabato 10 marzo si è svolta nella sala dell'Albergo, attigua alla sala del Capitolato, della Scuola Grande San Marco all'interno dell'Ospedale Civile Ss. Giovanni e Paolo di Venezia, l'assemblea Generale Ordinaria della Federazione Triveneto Cuore alla quale sono federate le Associazioni Amici del Cuore delle regioni Veneto, Trentino e Friuli. Le due sale sono state interamente restaurate ed hanno fortemente colpito i partecipanti all'assemblea che, attraversata la sala del Capitolato, sono stati accolti nella sala dell'Albergo. Alla presenza di circa 60 convenuti, rappresentanti le varie Associazioni, si sono svolti i lavori dell'assemblea che sono stati aperti dall'intervento del Direttore Generale della ULSS 3 Serenissima Dott. Giuseppe Dal Ben, seguito dall'intervento del Primario del reparto di cardiologia dell'Ospedale Dott. Giuseppe Grassi. Il dott. Adriano Pastore, Presidente di Triveneto Cuore, ha poi esposto una esaustiva relazione sull'attività svolta nel corso dei Suoi tre anni di Presidenza, la linea da seguire per il prossimo triennio comunicando la Sua volontà di non ricandidarsi nel prossimo Consiglio Direttivo dell'associazione che verrà eletto alla fine dell'assemblea. Si è poi passati alla relazione del Tesoriere, Dott. Bruno Zandarin, sul bilancio consuntivo dell'anno 2017, alla lettura della relazione dei Revisori dei Conti e quindi all'approvazione del bilancio con risultato positivo espresso all'unanimità. Finita la parte amministrativa dell'assemblea si è proceduto alla votazioni per l'elezione del nuovo Consiglio Direttivo e dei nuovi Revisori dei Conti. Essendo il Consiglio Direttivo composto da 7 elementi ed il Consiglio dei Revisori dei Conti da 3 elementi ed avendo rispettivamente 7 e 3 candidati, la nomina è avvenuta per acclamazione senza la necessità di procedere al voto tramite le schede elettorali predisposte. Alla fine dell'assemblea si è avuto l'intervento del gradito ospite Dott. Ciancamerla, Presidente di Conacuore, l'organismo che raggruppa tutte le associazioni a livello nazionale, che ha illustrato le varie attività che intende porre in atto per lo sviluppo e la conoscenza delle varie Associazioni.

In chiusura di mattinata il Dott. Mario Po, Direttore della Scuola Grande di San Marco, ha illustrato ai presenti, che hanno dimostrato un notevole interesse, Il ciclo di quadri contenuti nella Sala dell'Albergo ed i documenti e strumentazione ospedaliera contenuti nelle teche della Sala del Capitolato.

Tutti i presenti si sono poi recati presso il Circolo Sotto Ufficiali della Marina Militare, nelle vicinanze dell'Arsenale di Venezia, alla fine di degustare il pranzo a base di pesce.

Al termine del pranzo alcuni partecipanti, accompagnati dal nostro Tesoriere Pietro Volpe, sono stati accompagnati ad una breve passeggiata tra le calli cittadine conclusasi con la visita guidata della Chiesa della Scuola Dalmata di San Giorgio e Trifone contenente quadri del pittore Carpaccio al piano terra ed una piccola chiesa al primo piano contenente altre opera d'arte.

p.v.

Pagina 1 di 4
Vai all'inizio della pagina